Spalti pieni e tifo… da stadio questa mattina al “Rigamonti-Ceppi”: quasi 2.000 alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Lecco, in rappresentanza di ben 14 Istituti del capoluogo ma anche di Colico, Cremeno, Oggiono e Cernusco, hanno assistito dalle tribune alla partita della legalità tra la Nazionale Attori, una rappresentativa di magistrati-esponenti forze dell’ordine e una selezione del personale scolastico dei plessi aderenti al CPL, realtà promotrice dell’iniziativa, in chiave locale, “Palermo chiama Italia… Lecco risponde”, cornice del combattuto triangolare odierno.

La professoressa Rosa Bisanti

In occasione del 27esimo anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio, l’Istituto Bertacchi quale capofila del Centro per la Promozione della Legalità della Provincia di Lecco, ha organizzato una due giorni di iniziative per ricordare Falcone, Borsellino e tutti coloro che persero la vita nei due attentati, promuovendo incontri e approfondimenti con il supporto di associazioni e Istituzione, per sensibilizzare alla cittadinanza attiva e al contrasto di ogni forma di criminalità.

Le tre squadre scese in campo
CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

“L’iniziativa odierna è nata perché volevamo offrire un momento di riflessione, seppur gioioso, che potesse coinvolgere quanti più ragazzi possibile: si è pensato così ad una partita di calcio, ospitata qui allo stadio grazie alla disponibilità dimostrata dalla società che gestisce l’impianto” ha spiegato la professoressa Rosa Bisanti, coordinatrice del CPL che ha coinvolto attivamente anche l’Associazione Noi del Bertacchi, ritenendo essenziale l’appoggio anche delle famiglie dei ragazzi.

Il procuratore Antonio Chiappani

In campo hanno dimostrato le loro doti calcistiche tra gli altri il Procuratore Capo Antonio Angelo Chiappani, il sostituto Andrea Figoni, Franco Oppini e suo figlio Francesco, Ludovico Fremont, Edoardo Velo, il giudice Dario Colasanti, professori e professoresse, carabinieri, ausiliari…

“L’intento è ovviamente quello di ricordare un momento che ha segnato la storia della Repubblica: un evento tragico che abbiamo già commemorato a inizio anno scolastico con un incontro con Angelo Corbo, sopravvissuto alla strage di Capaci, che ha parlato agli alunni delle scuole medie e a quelli delle superiori”. Dopo il pomeriggio di confronto di ieri, “Palermo chiama Italia… Lecco risponde” si chiuderà ora in serata: dalle 20.30 presso lo Spazio Teatro Invito di via Foscolo, verrà proiettato il film “Era d’Estate”.

La nazionale attori in allenamento

A ricordo dell’evento, per volontà del dirigente scolastico del Bertacchi Raimondo Antonazzo, a tutti i partecipanti è stata consegnata una maglietta con il logo realizzato apposta unendo il campanile della Basilica di San Nicolò al monumento eretto a Capaci, il profilo delle nostre montagne al perimetro della Sicilia. Per Palermo chiama Italia e Lecco risponde, davvero.