Articolo pubblicato su Leccoonline il 21 ottobre 2017

È stata una settimana intensa, piena di occasioni di incontro e di conoscenza, quella vissuta dal 30 settembre al 7 ottobre da 18 studenti dell’Istituto Bertacchi di Lecco, che sono partiti alla volta di Vilnius, in Lituania, per uno “scambio” con alcuni coetanei del “Saule Gymnasium”, che a loro volta trascorreranno sette giorni nella nostra città a partire dal prossimo 24 aprile. Accompagnati dalle insegnanti Mariagrazia Romersi e Simonetta Cicciarella, i ragazzi – iscritti a diversi indirizzi di studio – sono stati ospitati da alcune famiglie del posto, per poi frequentare la scuola locale e vivere l’atmosfera “europea” di Vilnius insieme ai loro “corrispondenti”.

Nella foto: Il Dirigente Scolastico Raimondo Antonazzo e la Prof.ssa Mariagrazia Romersi

“Indubbiamente possiamo dire di avere sfruttato il nostro tempo al meglio, è stata davvero un’esperienza indimenticabile” ci hanno raccontato gli studenti del Bertacchi, che nella serata di ieri si sono ritrovati in aula magna per condividere con i loro genitori e con il Dirigente Scolastico Raimondo Antonazzo racconti e fotografie della loro avventura in Lituania. “Al “Saule Gymnasium”, una scuola privata fondata vent’anni fa, abbiamo partecipato a lezioni “tradizionali”, ma anche a divertenti laboratori di scienza e robotica. Tutte le classi sono molto accoglienti e ordinate: all’interno dell’istituto c’è persino un bar, in cui si respira un’aria davvero “calda” e famigliare, così come una zona relax, con poltroncine e tavoli da ping-pong liberamente utilizzabili durante tutte le pause, molto frequenti nel corso della giornata. Al termine delle lezioni, poi, abbiamo avuto la possibilità di girare in lungo e in largo per la splendida città di Vilnius, il cui centro storico è patrimonio dell’umanità dell’Unesco, visitando i suoi luoghi più caratteristici e suggestivi, nonché alcuni musei tecnologici particolarmente interattivi e interessanti: oltre a ciò, naturalmente, non abbiamo perso l’occasione di trascorrere il nostro tempo libero insieme ai nostri “partner”, per esempio al pub e al bowling. Abbiamo persino tentato di imparare alcune parole in lituano e diversi balli tradizionali, anche se i risultati non sono stati troppo soddisfacenti”.

bertacchi_scambi_lituania_2

I ragazzi lecchesi in posa con i loro amici lituani durante una gita “fuori porta”

La “trasferta” a Vilnius dei ragazzi dell’Istituto Bertacchi si è conclusa con una grande festa, durante la quale i giovani lecchesi hanno anche cantato l’Inno di Mameli e il famoso brano “Bella ciao”, con un forte spirito patriottico: una serata ricca di sorprese ed emozioni, che ha avuto come protagonista anche l’ottima cucina italiana, grazie all’impegno delle due insegnanti che si sono messe ai fornelli per preparare delle gustose lasagne da servire a tutti gli studenti.

bertacchi_scambi_lituania_5

Decisamente soddisfatto per l’esito dello “scambio” in Lituania anche il Dirigente Scolastico Raimondo Antonazzo, che ha concordato con i ragazzi, i loro genitori e le insegnanti nella constatazione della grande utilità formativa di simili esperienze, che – a differenza dei semplici viaggi d’istruzione – hanno il merito di aiutare gli studenti a immergersi completamente in culture e tradizioni più o meno diverse dalla nostra, nonché a migliorare la loro conoscenza di una lingua straniera, in questo caso l’inglese. Un’ottima opportunità di crescita, insomma, soprattutto a livello umano, che i ragazzi degli “anni 2000” sanno bene di non doversi lasciar sfuggire.